Messaggisofisticati.com v5 è online

•08/11/2011 • 4 commenti

Anche se il sito è già online da qualche giorno, colgo l’occasione per segnalarti ufficialmente la messa online della nuova versione (la quinta per l’esattezza) di www.messaggisofisticati.com, il mio sito e portfolio ufficiale.

Nei giorni scorsi avevo lanciato la palla a nuovi suggerimenti proprio su questo blog perché la scimmia mi aveva preso forte e non riuscivo più a guardare il mio vecchio sito con gli stessi occhi con cui lo guardavo nei giorni precedenti. E’ un po’ come quando ti trovi da dio con un paio di scarpe ma un bel giorno ti si scolla la suola e capisci che è inesorabilmente giunto il momento di guardare avanti e comprartene un nuovo paio… Da quel momento inizi a guardarti intorno e fino a quando non sei completamente soddisfatto rimani in una sorta di limbo che, almeno per quel che mi riguarda, mi stressa un po’…

Finalmente, grazie ad alcuni validi consigli di amici, di conoscenti via web e ad una po’ di sana inventiva sono riuscito a completare l’opera…

In poche parole la necessità di cambiare, in parte, il sito è venuta da alcuni punti fondamentali:

PRIMO: dare maggiore atmosfera alla grafica per coinvolgere il visitatore;
SECONDO: creare nuove sezioni e dar loro maggiore risalto;
TERZO: poter inserire le immagini verticali senza dover affiancare i particolari che disturbavano e non poco la visualizzazione del concept, risultato ottenuto grazie alla fascia grigia centrale che rende omogeneo lo scorrimento;
QUARTO: la necessità di inserire le foto più grandi e conformi agli standard minimi del 1024×768;
QUINTO: inserire un’apposita sezione dedicata agli scatti più bondaggiosi anche se va precisato che solo pochi di quelli possono rientrare nella categoria “bondage”, per questo motivo ho preferito dare alla sezione un nome più generico come “BOUND FANTASIES” in modo da non creare disguidi. Il bondage è un’arte seria e in quest’ultimo periodo se ne sono dette di cotte e di crude, quasi sempre sbagliando enormemente. Nel mio sito, che non è un sito bondage, tratto l’argomento per due motivi ben distinti: il primo perché il bondage è donna e le corde esaltano indubbiamente l’eleganza e la sinuosità delle curve femminili; il secondo invece è più finalizzato ai concept più cupi, l’impedimento che le corde danno può essere paragonato a quella sorta di ansia che si crea negli incubi in cui si cerca di scappare ma si rimane in qualche modo bloccati…

NON TUTTO E’ DA BUTTARE… Occorre precisare che molte cose del vecchio sito mi piacevano e ho cercato di mantenerle:

PRIMO: lo scorrimento verticale della pagina che fa in modo che le immagini possano essere viste singolarmente e non essere influenzate da quelle vicine;
SECONDO: i titoli alle immagini. Le mie immagini sono da intendersi come singoli scatti, singole opere e mi piace attribuire ad ognuna un titolo;
TERZO: il nome delle modelle. Mi piace l’idea che a collaborare non siano solo delle presenze ma delle persone, è per questo che lascio con molto piacere il nome della modella. In questo modo chi fosse interessato alla presenza scenica o all’espressività di qualcuna di loro potrà cercarle sui vari canali come “modelshoot”.

Bene… Dacci un’occhiata. HO AGGIORNATO TUTTE LE SEZIONI per cui in ogni pagina c’è sempre qualche foto nuova. Non ho usato un metro cronologico, ho lasciato qualche vecchia immagine, questo sì, che magari potevo risparmiarmi perché realizzata ancora con metodi arcaici, ma ci sono particolarmente legato e chissenefrega se qualcuno dirà che lo stile non è costante…

Fammi sapere…
WWW.MESSAGGISOFISTICATI.COM

Cunene in Victorian Red

•05/11/2011 • 6 commenti

E’ sempre più difficile avere tempo libero… E quando gli impegni della vita prendono il sopravvento se c’è una cosa che soffro (oltre a quella di non essere libero di stare con la mia dolce metà) è il non poter creare, sperimentare, scattare, …are.

Quando però, dopo tante peripezzie, trovo il tempo per elaborare qualche foto, ecco che ritorna in me la voglia di vivere e di mettermi in gioco artisticamente.

Qui di seguito altri due scatti eseguiti con CUNENE la stessa sera in cui abbiamo scattato quelle con il POLIPO ROSSO. Un altro tipo di costume, più vittoriano, meno fashion… Ovviamente il cappellino in testa, così come il polipetto rosso, sono creati dalle mani della stessa CUNENE. Un grazie come al solito ai miei assistenti di studio improvvisati Saramiao e Andrea.

ALCUNI LAVORI DELLA CUNENE IN VESTE DI FOTOGRAFA LI TROVI QUI: CLICK

Titolo: Victorian Red • Model: Cunene • Shot: Ettone © – All rights reserved

ALTRE MIE FOTO LE TROVI SU WWW.MESSAGGISOFISTICATI.COM

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

Jiang Pengyi un artista che mi piace

•03/11/2011 • 7 commenti

Una delle cose che ti rendono felice di essere un creativo di professione è che nello studio arrivano un sacco di riviste e libri interessanti che a casa non ti saresti minimamente sognato di comprare in quanto “relativamente” costosi.

Una tra le riviste che più mi piace spulciare è ZOOM, un magazine di fotografia e di arte che non finisce mai di stupirmi per la qualità delle scelte.

Nell’ultimo numero sono rimasto letteralmente affascinato dalle opere di JIAN PENGYI un artista del 1977 che realizza fotomontaggi a dir poco spettacolari. A dirla tutta non ho subito capito se si trattasse di fotomontaggi ben fatti o di modellini costruiti a regola d’arte. In pratica è solito inserire in “spaccati” architettonici come stanze vuote e abbandonate o cumuli di macerie in una discarica, elementi architettonici molto più grandi o addirittura intere città, come se un microcosmo si muovesse all’interno di un mondo più grande che sta andando a rotoli… (come non capirlo).

Al di là del concept artistico che sta alla base delle sue opere, ciò che mi ha colpito è la qualità nello studio delle prospettive e delle luci e soprattutto: la sua idea… Perché si sa, quando la qualità trova una buonissima idea il capolavoro è fatto!

Purtroppo in rete non si trovano foto a risoluzioni maggiori ma se ci clicki sopra sicuramente puoi vedere qualcosa di più.Ho dovuto faticare un po’ su Google per capire se siano effettivamente dei fotomontaggi ben fatti e pare che sia così, ma ancora adesso stento a credere a come abbia fatto a trovare tutte le giuste prospettive…

Un po’ di bondaggio con Perla e varie…

•01/11/2011 • 9 commenti

Sono giorni un po’ così… Così come mi dirai tu?

Vorrei cambiare grafica al mio sito ufficiale, dare una rinfrescata al portfolio, modificare l’impostazione generale, ma non ho ancora trovato un’idea che valga la pena coltivare, seguire e mettere in pratica. Per creare un sito funzionale occorre guardarsi intorno… che è un po’ quello che avviene anche nella fotografia. I siti dei fotografi che ammiro hanno quasi tutti impostazione orizzontale e per le mie foto non va. L’impostazione orizzontale è ottima per chi non tratta il concetto della fotografia in modo singolo come faccio io… Mi piace l’idea che il visitatore possa guardare una foto alla volta, perché ogni mia foto trasmette un mondo a sè… In orizzontale quasi sempre si vedono almeno tre foto, se non addirittura quattro e questo non mi va… Tuttavia nell’impostazione con scorrimento verticale che ho già adottato, le foto verticali vengono penalizzate in quanto se le pubblicassi con il lato minore largo come quello maggiore di quelle orizzontali verrebbero grandissime… Insomma, una bella grana…

Di fare gallerie che hanno le preview che poi si aprono cliccandoci sopra non se ne parla nemmeno… Troppo laboriose, la metà dei visitatori si stuferebbe all’apertura della seconda… Conti alla mano, su due pagine di portfolio che avevo online, nella seconda ci andava solo un quarto dei visitatori totali… per questo motivo l’ho eliminata facendo una pagina unica… La gente non ha pazienza…

E forse nemmeno io… Mi conosco, fino a quando non avrò trovato una soluzione valida, guarderò il web con un occhio diverso… SE AVETE CONSIGLI, PARERI, SUGGERIMENTI, FATEVI AVANTI… 😉

MA TORNIAMO A NOI…

Quando la settimana scorsa mi sono incontrato con Perla, avevo in testa il concept con i ragni e la pellicola che ti ho proposto nel post precedente, ma sapevo che avrei fatto anche altri scatti… Sono quelli che chiamo gli scatti liberi. Trovato un concept cerco di realizzare prima di tutto gli scatti che mi servono per quello e poi vado a ruota libera… A volte è proprio da questo tipo di “relax fotografico” che escono le idee e le foto migliori.

Ormai avrai intuito quanto il bondage sia nelle mie “corde” (AH AH), un po’ meno quello di derivazione orientale che non trovo drammatico e funzionale come quello tipicamente americano della Damsel in Distress. Posso però affermare che una “semplice” karada abbia il suo gran bel fascino fashion e glamour sul corpo di una bella modella… Perché il bondage si sa: è femmina

Questi due scatti rendono pienamente l’idea… 😉 No?

Titolo: Karaded Fashion • Model: Perla • Shot: Ettone © – All rights reserved

ALTRE MIE FOTO LE TROVI SU WWW.MESSAGGISOFISTICATI.COM

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

ArachnoQueen, il ritorno di Perla

•30/10/2011 • 12 commenti

Dopo un sacco di tempo, ecco finalmente tornare Perla, modella ma soprattutto amica di mille avventure. Ci siamo ritrovati una sera della scorsa settimana tra mie sfighe personali che per motivi famigliari, lavorativi, di salute e mettiamoci pure sfighe di carattere naturale (vedi alluvione che ha interrotto l’autostrada), mi hanno impedito di andare a Lucca Comics e di gioire pienamente della vita. Non ultimo (anzi, spero proprio sia l’ultimo), ieri pomeriggio il classico vecchietto del sabato pomeriggio, che non sa un cazzo di come funzionano le rotonde e che malgrado tutto ha ancora la patente, ha pensato bene di tamponarmi mentre ero fermo nell’intento di dare precedenza a un’auto che occupava la rotonda… Morale: paraurti rigato, un fanalino rotto e tanta simpatia da vendere a tutti…

Ok… detto, questo… torniamo alla foto…

Per questo scatto ho usato alcuni ragni finti, un rotolo di pellicola trasparente da forno, due flash, una macchina fotografica, la modella Perla, i suoi trucchi, una camicia di seta bianca, una gonna nera (di Perla), il fondale grigio e una leggera post produzione (non molta a dire il vero perché lo scatto è venuto già moooolto bene da solo)…

Un concept che potrebbe anche adattarsi al periodo di Halloween… 😉

Titolo: ArachnoQueen • Model: Perla • Shot: Ettone © – All rights reserved

Se ci clicki sopra si ingrandisce

ALTRE MIE FOTO LE TROVI SU WWW.MESSAGGISOFISTICATI.COM

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

Conceptual picture

•24/10/2011 • 8 commenti

Questa mattina ero con il mio titolare a far foto all’interno di un negozio. E’ la parte bella del mio lavoro. Come ho ribadito più volte, sono più che felice di non fare solo il fotografo perché alla fin fine mi romperei. Il mio è un lavoro creativo ed è bello spaziare.

Nell’attesa di fare gli scatti ufficiali sono rimasto colpito da tre manichini posizionati giustamente verso la strada (quindi di spalle) e che sembravano ballare o fare strectching. L’effetto era strano e così, CLICK, l’ho catturato… Una foto diversa dal solito…

PS, se non l’hai ancora fatto non dimenticare di lasciare un commento nel POST precedente sul DE-LURKING DAY.

Titolo: Mannequin stretching • Shot: Ettone © – All rights reserved

ALTRE MIE FOTO LE TROVI SU WWW.MESSAGGISOFISTICATI.COM

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

De-lurking alias lascia un messaggio

•21/10/2011 • 22 commenti

Ho appreso l’altro giorno dal blog di un grande disegnatore nonché caro amico (e compagno di passioni collaterali) cos’è un DE-LURKING DAY.

In parole poverissime. Questo blog ha attualmente una media di 70/80 visite giornaliere con punte massime di 200 e minime di 20. Ha attualmente una ventina di iscritti, alias affezionati che ricevono via e-mail un messaggio ogni volta che viene aggiunto un nuovo post (ne riceveranno una appena clickero sul tasto “pubblica”). Di questi 70 visitatori quotidiani posso sapere le preferenze sbirciando tra le chiavi di ricerca o i link dei siti dai quali sono giunti fin qui, ma quasi nessuno lascia un segno tangibile del proprio passaggio attraverso un messaggio.

Sia chiaro: sono il primo a non scrivere messaggi in tantissimi dei blog che seguo, perché in tutta onestà per scrivere critiche gratuite o complimenti banali e stucchevoli, preferisco soprassedere. Quando però ho da dire qualcosa o vengo invitato a farlo, lo faccio volentieri.

IN QUESTO CASO questo POST ha proprio il significato di CHIEDERTI DI FARTI VIVO ATTRAVERSO UN MESSAGGIOSe non hai mai commentato, se l’hai fatto spesso o poco, SCRIVINE UNO ADESSO… Non importa cosa scrivi. Basta un semplice CIAO. 

Il DE-LURKING DAY… è un gioco, un modo per rompere il ghiaccio e far sì che io possa trovare ancora più forza nello scrivere post interessanti perché saprò che tra quei 70 non ci sono solo lettori capitati qui per caso spinti dalla ricerca di Bianca Balti o del bondage.

Ti ringrazio già adesso per lo sforzo. Per commentare non serve essere iscritti a nessun network basta inserire un’e-mail e un nome fittizio.

GRAZIE, CI CONTO.