Se a trasgredire è Steven Klein…

Photo by Steven Klein for Interview Magazine, click on the image to go to the official website.

Se a trasgredire è STEVEN KLEIN, una delle firme più famose nel panorama della fotografia mondiale, allora anche il bondage prende una connotazione seria e professionale.

Puoi vedere tutto il servizio con tante altre foto più “forti” cliccando su una delle due immagini pubblicate qui o nel link a fine articolo.

STEVEN KLEIN, che non è un pirla, non ha confezionato l’ennesimo servizio con del bondage finto, per la serie “adannodareduecordesoncapacitutti“,  ma si è avvalso della collaborazione di CLAIRE ADAMS, una delle più famose bondager a livello mondiale e a sua volta modella bondage per altri importanti fotografi e bondager.

Un bondage che deve rimanere in secondo piano per lasciare spazio allo stile e alla potenza del concept realizzato all’interno di un manicomio fatiscente, ma che è fatto con cura e con “sapere”… Un buon modo per affrontare in modo professionale tutti i particolari che un set richiede. Il tutto condito da una nota di blue ad unificare lo stile.

QUI IL LINK AL SERVIZIO COMPLETO DAL TITOLO “INSTITUTIONAL WHITE”

Photo by Steven Klein for Interview Magazine, click on the image to go to the official website.

 

~ di messaggisofisticati su 08/06/2012.

3 Risposte to “Se a trasgredire è Steven Klein…”

  1. Beh, mi sembra un servizio di prim’ordine, fermo restando che non mi piace nessuna delle due modelle, e mi fanno senso le corde nere (mi ricordano dei serpenti, chissà perché) … ma l’ambientazione fatiscente, seppur abusata è sempre intrigante, luci e cromia sono molto “Ettone”.
    Mi piacerebbe molto vederti all’opera con un bel budget e una location ad hoc… probabilmente potresti tranquillamente competere con Klein.😉

    • Tropppo BBUONO… Se ti capitasse un super lavoro in cui mi ci vedi bene come fotografo passamelo pure, non mi offendo😉

      Riguardo a questo servizio che dire… Ad essere sincero non mi piace molto l’idea del posto abbandonato perché mi sa non poco, ma TANTISSIMO di già visto… e da uno come Klein ci si deve aspettare altro. Il bondage non è la parte trainante anche se nelle foto di tutto il servizio è usato in modo pesante e non superficiale come al solito…
      E’ un bel servizio che punta molto al fashion… Più che altro l’ho voluto segnalare perché una volta tanto hanno chiamato una “esperta” bondager per confezionare il servizio il che fa molto professionale.

  2. Diciamo che non c’è nulla di nuovo a parte forse lo sdoganamento del bondage da parte di un “big”.
    E poi mi piace molto la pp fredda in stile Ettone

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...