Se questo è un uomo…

Se questo è un uomo? Allora è una GRAN FIGA!

Battute a parte, in questi giorni si parla molto di ANDREJ PEJIC. Chi è ANDREJ? Andrej è il modello qui sopra. Nel caso non lo conoscessi, sappi che non sono impazzito e che so utilizzare il femminile e il maschile. Se parlo al maschile è perché Andrej è effettivamente un uomo.

Salito alla ribalta grazie alla pubblicità di un reggiseno (qui sotto) che ha fatto parlare di lui sui principali organi di informazione, è uno tra i più famosi modelli/modelle degli ultimi anni. Sembra infatti assurdo ma la sua particolare conformazione fisica lo rende adatto sia a calcare le più importanti passerelle di moda femmile, sia di quella maschile.

A pensarci bene il suo essere androgino fa sì che truccato a dovere perda quasi completamente i lineamenti maschili e complice un corpo filiforme riesca ad apparire persino una bella ragazza. Perché diciamocelo, orgoglio maschile o no: ce ne fossero di ragazze che in foto vengono bene così!

Se ho citato in modo relativamente fuori luogo il titolo del grande romanzo autobiografico di Levi, è perché anche la storia di Andrej è degna di nota. Traendo informazioni da Wikipedia, si viene a conoscenza di un passato burrascoso: scampato con i suoi genitori alla guerra in Bosnia, ha vissuto prima in un campo profughi e poi come rifugiato politico in Australia. Da quel che si legge non ha comunque vissuto “male” queste esperienze. Che dire, ne ha viste di cotte e di crude, prima di finire in un altro assurdo mondo, perlomeno innocuo (si spera),  quale quello della moda.

Tutto questo clamore mi ha portato ad una riflessione, da cui è nato questo POST. ANDREJ è un uomo e sta spopolando nel mondo del fashion femminile perché ha un viso e un fisico da modella: ma NON HA IL SENO ed è magro come un CHIODO.

Ad essere obiettivi non mi vergogno a ribadire che in foto sembra effettivamente una bella modella, ma è questo che mi turba e che dovrebbe farti riflettere: sembra una bella modella perché le modelle non hanno curve femminili! CAZZO, è questa la verità. Uno + uno…

Sia chiaro che non sono così “ottuso e fuori dal mondo” da non sapere che sono ANNI che le modelle fanno a gara per dimagrire e nascondere tutto ciò che avrebbero di bello e di sano, ma forse oggi più che mai grazie a questo esempio si potrebbe finalmente dare il “LA” ad una femminilità per tanti anni tenuta nascosta… Dove sono finite le CURVE?!?!?!

Certo, in questi anni non mancano nemmeno le maggiorate e le siliconate anche se spesso le categorie “senza curve” vs “troppe curve” si incontrano su terreni differenti: Fashion e style le prime, TV e gossip  le seconde… ma una SANA E COSTRUTTIVA VIA DI MEZZO?

Un sano e femminile corpo alla EDWIGE FENECH che ancora oggi fa gridare al miracolo?

Bah… sarà… Riflettiamo… Amen.

~ di messaggisofisticati su 22/12/2011.

12 Risposte to “Se questo è un uomo…”

  1. Mi tocca ammettere che così come appare nella foto ha il suo perché. Non ho mai visto questo modello in azione, ma mi immagino che al di fuori dell’inquadratura, il suo essere maschio prima o poi venga fuori nel modo di muoversi etc. rompendo l’incanto. Se non sapessi che è un uomo, vedendo la foto direi pure io “che fica!”

    Le modelle filiformi mi piacciono, l’eleganza diafana di questi angeli che volteggiano sulle passerelle è indubbiamente sexy, ma la burrosità dei fianchi generosi e dei seni pieni di dolcezze non ho pari. Tra la donna angelo e la femmina feconda vince la seconda: forse di poco, ma vince.

    Ho l’impressione di non aver colto il punto del post, ma amen.

    • Perché non dovresti, mi sembra che tu l’abbia colto a pieno, dando la tua opinione… e cioè che trovi sexy anche le modelle.

      Nel mio caso se si parla di sensualità e femminilità la differenza tra il fisico filiforme delle modelle e quello formoso delle “femmine feconde” è molto più accentuata e se da un lato non disdegno completamente la “bellezza” fotografica di certe modelle, dall’altro non vi trovo nulla di sexy. Questione di gusti…

      Ah, BUONE FESTE, nè!

  2. Non è da anni che il modello proposto al grande pubblico è quello della donna magra: è da SEMPRE!😀
    Periodicamente, qualcuno prova ad uscirsene dicendo che l’era delle modelle magre è finita, via libera alle rotondità, e basta co ‘ste anoressiche legalizzate eccetera eccetera.
    E poi, sulle passerelle, sulle pagine pubblicitarie, nelle vetrine, persistono e resistono le under 50 kg.
    È una presa in giro.
    Che poi, tanto per scansare le ipocrisie, tra una ragazza di 50 chili e una di 80 preferisco la prima, si chiaro.
    O meglio ancora, come ricordi tu, la sana via di mezzo.
    Per fortuna, non viviamo in un mondo di modelle e modelli.

    • “Non è da anni che il modello proposto al grande pubblico è quello della donna magra: è da SEMPRE! ”

      già, forse sei stato più sincero e obiettivo di me…

  3. Io credo che la via di mezzo tra magrezza estrema e curve fin troppo finte..sia quella delle donne “comuni”…anche se questo modello non mi sembra affatto così elogiato ed apprezzato..
    I corpi alla Edwige Fenech sono rarissimi, ed è soltanto una questione di pura fortuna e casualità averne uno.
    detto questo però…forse nemeno io ho colto il punto del post…!🙂
    Ciao!!

    • Innanzitutto grazie per essere passata di qua e aver lasciato un commento…😉

      Penso che anche tu, con la tua riflessione, abbia azzeccato il succo del mio post. In effetti è vero: la via di mezzo potrebbe apparire “comune” e sappiamo tutti quanto il mondo dello spettacolo sia attratto dagli estremi… Al momento non saprei dirti se sia una cosa positiva o no… anche se facendo il fotografo e il grafico in cuor mio saprei darti la risposta…

      Tutto sommato con il mio post ho soltanto voluto aprire una leggera riflessione sul fatto che se un uomo che non si è fatto operare o aggiungere forme come chi vuole cambiare sesso, ma è un maschio a tutti gli effetti, viene scelto per fare le sfilate da donna e non ci si accorge della differenza, c’è qualcosa che non va…

      Fossi una donna un po’ mi risentirei… mi chiederei se sia giusto ricercare ideali strampalati… e probabilmente cercherei di far valere ancora di più la mia femminilità.

      Se al contrario incominciassi a vedere nelle sfilate da uomo delle donne formose essere considerate al pari di un maschietto sinceramente non apprezzerei perché quell’ideale di uomo non sarebbe da “uomo”.

      Tutto qui… Che ci vuoi fare, adoro le donne che sanno esaltare la loro femminilità, per questo apro riflessioni… Per capire come la vedono gli altri.

      Grazie ancora e BUONE FESTE…😉
      Passerò dal tuo blog😉

  4. io da uomo mi risento a vedere certi uomini… ahahhaha… se questo è un uomo….

    • il tuo punto di vista è giusto… perché no… c’è da chiedersi perché anche lui accetti di sottoporsi a tutto questo… Anche se probabilmente lo farà per il motivo per cui tutti ci alziamo la mattina: guadagnarsi la pagnotta.

      Rispetto ad una ragazza che per lo stesso motivo modifica il suo fisico contro i principi della vita, per lo meno lui non sembra fare questi inutili sacrifici e si gode solo fama e soldi…

      Grazie per essere passato anche tu dal mio blog… e, visto il periodo, auguri di BUONE FESTE…

      Se sei chi penso, fai gli auguri anche alla Socia, da parte mia e della Sara…😉 In altri casi, se non sei chi penso ma solo un omonimo estimatore dell’arte… (quella vera), accetta ugualmente i miei auguri…

  5. Caro ettone, seguo il tuo blog principalmente per la tua fotografia e per i consigli che dai, ma anche quando lanci delle riflessioni come queste non posso che farti i complimenti.
    Considero la condizione di Andrej più alla pari di quella di un attore, una persona che indossa panni non suoi (anche quando sono femminili) ma che accetta il suo corpo per quello che è. Approvo la tua risposta precedente in cui sottolinei che non lo modifica come fanno alcune (non tutte per fortuna) modelle.

    Che poi questo Andrej chi è se non un bel ragazzino con una faccia angelica che se fosse nato una ventina di anni fa avrebbe potuto cantare negli Europe con i suoi capelli biondi?

    BUONE FESTE

    Manuel

    • Grazie Manuel, BUONE FESTE ANCHE A TE…

      mi hai fatto ricordare gli Europe, gruppo che tra l’altro ascoltavo un sacco quando ero piccino picciò (dalle mie parti direbbero “picio” ma ha un altro significato)… specie il secondo album che quasi tutti hanno snobbato…

      Effettivamente con il tuo paragone mi hai fatto venire in mente, non tanto il cantante Tempest, quanto un altro componente che al momento non ricordo cosa suonasse, ma che cercando su Wikypedia ho scoperto chiamarsi Ian Haugland (http://www.mainstreetmallonline.com/fanstuff/members/buhhoe5/listings/ianh2789.JPG).

      Ai tempi, vedi foto, era proprio un angelo, oggi se cerchi su google image è pur sempre un bell’uomo ma se lo becchi tra il chiaro e lo scuro gli dai il portafogli. AH AH

      Ps, piccola nota goliardica: non ricordando se si scriva “portafogli o portafoglio” ho cercato su google e mi è apparsa una risposta fantastica: va bene in qualsiasi modo purché sia pieno… Sto ancora ridendo…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...