Ettone su N-Photography di novembre

•15/10/2018 • 1 commento

È con immenso piacere che vi comunico che un mio scatto della serie “Autumn is here” è stato pubblicato sul numero di novembre (attualmente in edicola) del magazine/rivista nazionale N-Photography.

Uno scatto nato quasi per caso in una giornata dai tratti tipicamente autunnali, nei boschi di un rifugio a 1000 metri sul livello del mare, con le nuvole che transitavano a raso terra creando un effetto “nebbia” controllato che si è rivelato vincente.

QUI TUTTO LO SHOOTING

Annunci

Serata presso Oltrefoto Voghera

•23/09/2018 • Lascia un commento

Il 20 settembre scorso ho avuto il piacere e l’onore di essere invitato presso la sede dell’Associazione OLTREFOTO di Voghera per parlare delle ispirazioni e del mio percorso artistico. Esco sempre arricchito da serate come questa dove il contatto umano e il dialogo ti lasciano qualcosa di positivo che nell’era del “virtuale” riesce difficile trovare.

Un grazie di cuore a tutti gli Associati per avermi fatto sentire a casa.

Le foto pubblicate qui sono di Oltrefoto. Vi indico anche la locandina dei loro corsi. Sono molto competenti e attrezzati, se siete della zona e volete iniziare con il piede giusto il vostro percorso fotografico, vi consiglio di contattarli e di prendere parte ai loro corsi.

INFO: www.oltrefoto.it

———————————-

 ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

Metti un giorno a Rosazza (BI)

•24/08/2018 • Lascia un commento

(il ponte monumentale che porta al cimitero monumentale)

Giretto nell’estate 2018 a Rosazza (BI), reso famoso da Federico Rosazza, Senatore del Regno, già membro della Giovane Italia mazziniana e Gran Maestro Venerabile della massoneria biellese, che lo ha allargato, abbellito edificandovi il suo castello, ma anche la chiesa, il cimitero monumentale, pare attraverso “l’ispirazione” data dai grandi del passato che evocava con sedute spiritiche. Il paese è ricco di simboli massonici.

Nel paese sono stati girati diversi documentari, facilmente reperibili cercando “Rosazza” su Youtube, ma anche film e ha dato ispirazione per tanti racconti e leggende.

Non potevo esimermi dal farci un giro dotato di macchina fotografica (ho portato quella piccola) e di scattare qualche foto ricordo che voglio condividere con voi. Se vi capita fateci un giro. È anche vicino ad Oropa altro importante paese del biellese con il suo Santuario. E sulla via del ritorno siamo anche passati al ricetto di Candelo (anche quello merita di essere visitato). Purtroppo imperversava un temporalaccio e non sono riuscito a far foto decenti.

il castello Rosazza

l’ingresso del castello con le pietre rovinate con l’acido per creare un “falso antico”

due delle tante fontane che abbelliscono il paese ricche di simboli massonici come “la rosa”, “le stelle” e l’acqua stessa.

il cammino per giungere alla chiesa è costellato di simboli. Da non confondere la svastica religiosa con quella nazista arrivata ben dopo la costruzione di questa parte della cattedrale.

una delle bellissime statue del cimitero monumentale

l’iscrizione che Federico Rosazza lasciò su una delle fontane nella via carrabile del paese, vicino alla piazza (parcheggio) dove viene fatto anche il mercato.

 

Le informazioni probabilmente non sono tutte corrette. Non sono una guida. Ma se andate su Wikipedia o cercate Rosazza su Youtube troverete tutto ciò che vi serve. Le foto sono tutte mie. Se vi dovessero servire gli scatti ad alta risoluzione scrivetemi in privato tramite l’email che trovate sul sito o tramite i canali social. Modella la mia dolce metà Sara!

———————————-

 ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

 

Ettone intervistato su Alufem.it

•31/07/2018 • Lascia un commento

È con molto piacere che vi comunico che sono stato intervistato per il sito www.alufem.it.

Al link qui sotto o cliccando sull’immagine potrete leggere l’intervista completa e aggiungere qualche tassello alle info che avete sulla mia “vita artistica” e non solo. Un grazie di cuore a MAX e a tutto lo staff.

INTERVISTA

———————————-

 ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

Ettone su N-Photography Italy di luglio

•19/06/2018 • 1 commento

 

Quando ho deciso di inviare lo scatto dal titolo “Cose Preziose” alla rivista N-Photography Italy sapevo che sarebbe stato “criticato” e la paura di prendere qualche sonora bastonata era nell’aria.

Oggi, scoprire che in EDICOLA (sul numero di luglio) è stato pubblicato a tutta pagina, eletto FOTO DEL MESE e che sarà anche esposto nella mostra che la SPREA realizzerà con le migliori foto della Photo Challenge, mi ha fatto andare al settimo cielo!!!!

Un grazie di CUORE allo staff SPREA, a Cunene che si è prestata come modella e a Francesca Cingano che da bravissima stilista quale è, ha realizzato la camicia nera dai tratti goth.


Che dire: CORRETE IN EDICOLA!!!

———————————-

 ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

“Tutto quello che NON dovresti sapere per fare belle foto” a MONZA

•15/05/2018 • 1 commento

E così anche la serata presso il “CIRCOLO FOTOGRAFICO MONZESE” è andata. Il day after è sempre carico di emozioni contrastanti. Da un lato la felicità per aver conosciuto nuove persone, per aver avuto l’ennesima conferma che la fotografia è una bella realtà, per aver dato sfogo alla mia voglia di “chiacchierare” di fotografia; dall’altro un senso di vuoto e di tristezza perché le belle cose prima o poi finiscono e bisogna darsi una certa spinta per guardare al futuro e riprendere la quotidianità.

Quella di ieri è stata per l’appunto una serata fantastica. A dire il vero ho approfittato di una mezza giornata libera dal lavoro per arrivare a Monza nel pomeriggio, evitare il traffico dell’ora di punta in tangenziale e andare così a trovare at home il mio caro amico Andrea (per intenderci colui che ha fatto queste foto). Ho chiacchierato un po’ con lui dopodiché mi sono avvicinato alla sede del Circolo per mangiare qualcosa e farmi due passi. E qui viene il bello, questa ve la devo raccontare…

Al primo incrocio sento provenire la musica dei Dire Straits ad alto volume. Penso ci sia un locale, una festa, ma appena giro l’angolo mi trovo una panda con i finestrini abbassati, la musica a palla e un signore attempato che con la mano fuori dal finestrino parte sgommando… Peccato non avere avuto la prontezza di riflessi per filmarlo.

Faccio altri cento metri e al terzo semaforo si ferma una coppia su un’auto scassatissima, anche loro con i finestrini abbassati ma invece dei Dire Straits, hanno “TROTTOLINO AMOROSO DU DU DADADA” a tutto volume. Insomma… una bellissima immagine di MONZA… AH AH

Ovviamente sono stati due simpatici teatrini perché poi ho avuto la conferma del calore degli iscritti al Circolo a partire dalla Presidente Enrica che mi hanno veramente fatto sentire a casa. Tra l’altro in una splendida location.

È l’ottava volta che porto “in scenaTUTTO QUELLO CHE NON DOVRESTI SAPERE PER FARE BELLE FOTO e tutte le volte è una vera emozione. E spero e mi auguro che il messaggio che sta dietro al concept di serata, sia passato e abbia lasciato un segno.

Ringrazio il Circolo per avermi fatto omaggio del loro libro fotografico dei CINQUANT’ANNI… sì, avete capito bene, è un circolo che esiste e resiste da anni!!!

Mi ha fatto anche piacere rivedere vecchi amici (Roberto e Patrizia), modelle (ALIZEE) che si sono presentati lì facendo qualche km di strada… e conoscere Emanuele Cassina un bravissimo fotografo che seguo da tempo.

Di seguito altre foto della serata… Se fai parte di un Gruppo, Circolo, Associazione e vuoi che venga a fare la serata, scrivimi in privato tramite i miei canali social o manda una mail all’indirizzo che trovi sul mio sito ufficiale.

QUI ULTERIORI INFO SULLA SERATA

Di seguito alcuni scatti sempre di Andrea 😉

 

———————————-

 ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

BIANCO FESTIVAL – Alessandria – Gabriele Rigon – Andrea Gottardi e tanti altri

•09/05/2018 • Lascia un commento

Io e il Maestro Rigon – foto by Michele

 

In principio fu “il Giallone” di Andrea Gottardi a destarmi dal torpore della settimana lavorativa. Giunto in Alessandria dopo un viaggio durato sei ore e mezza, alla velocità media di 70 Km orari, venerdì scorso “il Giallone” è approdato con il suo carico di “ARTE” e di “FOTOGRAFIA” per dare il via, il giorno seguente (sabato 5 maggio), alla seconda edizione di BIANCO FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA DI ALESSANDRIA.

Il programma della due giorni si è rivelato fin da subito molto intenso e ricco di emozioni. Andrea Gottardi ha iniziato a scattare le sue “SECRET STORIES” all’interno di PALAZZO MONFERRATO, uno dei palazzi più belli della città, sede di numerose mostre ed eventi culturali, in attesa dell’arrivo del super ospite, il Maestro GABRIELE RIGON, che alle 17.15 ha dato il via alla sua conferenza dal titolo “SPAZIO ALLA FOTOGRAFIA”, incentrata sulla sua esperienza al fianco dell’astronauta PAOLO NESPOLI.

 

il Giallone –  foto by Paolo

 

E qui voglio aprire una parentesi sulla GRANDEZZA e sulla disponibilità di un MAESTRO come RIGON. Durante tutto l’arco della giornata di sabato (compresa la cena) e durante il mattino seguente (quando non sarebbe nemmeno dovuto restare con noi), si è messo a completa disposizione di tutti, rispondendo alle domande, raccontandoci spaccati di vita (vi assicuro che la sua vita è stata moooolto intensa e particolare) che hanno accresciuto la nostra esperienza fotografica, ma soprattutto la nostra sensibilità verso argomenti particolari quali il reportage in zone di guerra o sulle procedure che gli astronauti devono eseguire durante tutto l’addestramento.

 

Rigon disponibile anche a tavola – foto by Michele

Rigon e Gottardi davanti a una Secret Story esposta in mostra – foto by Michele

 

Seguo Gabriele Rigon da tanto tempo. Mi ero innamorato delle foto che fece a Perla (qui il link ad un’altra foto fatta da Rigon a Perla nel 2010, ma io lo seguo da prima), una delle mie migliori amiche e modelle, e da lì rimasi incantato dalla sua fotografia in bianco e nero. Non amo il bianco e nero e questo gliel’ho finalmente detto di persona… Non lo amo perché lo trovo molto difficile da “fare bene”... Il Bianco e nero può essere tanto bello quanto scontato e banale. Ecco, le fotografie fashion/glamour di Gabriele Rigon, non sono ne scontate ne banali e le ho trovate fin da subito poetiche a tal punto che personalmente lo considero tra i migliori fotografi di fashion/glamour bianco e nero d’Italia. Non avevo però mai avuto modo di parlargli di persona. Ci siamo sfiorati spesso, ma mai beccati e ringrazio i ragazzi e soci di BIANCO FESTIVAL per aver “dato vita” al mio “suggerimento” riguardo all’ospite d’onore di questa seconda edizione e aver fatto in modo che lo incontrassi.

 

i partecipanti alla maratona – foto by Paolo

l’esposizione delle Secret Stories di Andrea Gottardi – foto by Paolo

 

Domenica 6 maggio il FESTIVAL è proseguito con le esposizioni di grandi fotografi (Gottardi, Bernardi, Zago) nel Chiostro di Santa Maria di Castello, da dove è anche partita nel pomeriggio la seconda PHOTO MARATHON di ALESSANDRIA affiancata da Workshop per grandi e piccini. I partecipanti sono stati quasi cento ed è stato bissato il successo dello scorso anno. Tutti con le loro t-shirt GIALLE firmate BIANCO FESTIVAL a girare per la città alla ricerca di ispirazione.

Che dire… si è conclusa un’altra bellissima edizione di BIANCO FESTIVAL e vorrei ringraziare veramente di CUORE tutti coloro che, facendo parte dell’associazione si sono SBATTUTI ALL’INVEROSIMILE per mettere in piedi il carrozzone. TUTTI, NESSUNO ESCLUSO! 

Dal di fuori sembra che a organizzare due giorni così ci voglia un minuto, ma credetemi che così non è. Organizzare contemporaneamente CONVENTION, WORKSHOP, ESPOSIZIONI e MARATONA (con iscritti e premi), ti impegna quasi per un anno intero passato tra riunioni settimanali per discutere di contatti che ti danno parole che poi non mantengono (per fortuna ci sono gli SPONSOR veri che ci sostengono), tra istituzioni che per darti un permesso ci mettono mesi, tra burocrazia e liberatorie varie, ripensamenti e tensioni anche costruttive e tanta, tanta voglia di FARE.

Un grazie va anche a tutti coloro che sono intervenuti perché hanno potuto toccare con mano quanto amore per la FOTOGRAFIA c’è dietro a BIANCO FESTIVAL e darci così la carica per affrontare i preparativi per gli eventi futuri. Mi spiace per chi si è perso tutto ciò… ma sono certo che avrà modo di rifarsi. NON FINISCE QUI!

Ah, piccolo messaggio pubblicitario: se sei di Alessandria e limitrofi e vuoi unirti all’Associazione BIANCO FESTIVAL, ti ASPETTIAMO! Basta che mandi una mail a info@biancofestival.it o che ci contatti tramite i canali Social.

 

le foto seguenti sono tutte di AN DO

io con Gabriele Rigon

io con Andrea Gottardi

le fotografe a cui voglio un mondo di bene: Lucia Mondini e Cunene

 

———————————-

 ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: