Prima di essere Photographer devi essere un UOMO

•25/09/2014 • 6 commenti

Sono un fotografo e spesso ho a che fare con modelle, specie quando tratto l’argomento fotografico legato alla mia passione per il “dark” come ETTONE…

In tanti anni di attività professionale e “passionale” non penso di aver mai dato problemi ad una modella, semmai è capitato qualche caso contrario, dettato da pacchi all’ultimo minuto o visite inattese di amici e fidanzati al seguito, ma il tutto si è sempre risolto, a mio avviso, in modo tranquillo e civile.

Spesso sui forum e blog ci si scanna per stabilire quali siano il “fotografo” o la “modella” degni di tali appellativi , tuttavia mi verrebbe da pensare che la cosa fondamentale dovrebbe basarsi sul concetto di chi sia più “UOMO” e meno “PIEZ’ EMMERDA” (per dirlo alla partenopea)…

Da anni sono felicemente fidanzato con una modella e questo mi da modo di vedere come si comportano i fotografi con le modelle. Se il “PHOTOGRAPHER” è solito lamentarsi della non puntualità di questa o di quella modella, dovrebbe avere almeno una volta nella propria vita a che fare con i “PHOTOGRAPHER” cambiando il punto di vista dal lato della modella per rendersi conto che anche chi si diletta per passione o per professione a far scatti avrebbe di che imparare in fatto di educazione, precisione e umanità!

Ultimamente ho assistito a fotografi che hanno tirato pacchi all’ultimo minuto senza nemmeno avvisare la modella in trasferta a km da casa con hotel prenotato a proprie spese; ho visto fotografi confermare un appuntamento in zona X, non presentarsi e spegnere il cellulare fino a notte inoltrata senza dare spiegazioni riguardo al fatto di essere sparito nel nulla nel più infame dei modi…  Ho sentito di fotografi che hanno chiuso modelle in camera per far richieste che andavano ben oltre il “rapporto” fotografico e altri che han tenuto la modella al freddo oltre ogni resistenza umana… Ho sentito altri che invece han scattato per otto ore di fila senza nemmeno offrire un panino e un bicchiere d’acqua alla modella manco fosse carne da macello…  E ne ho sentite tante altre…

Ora, prima di scannarvi sui forum su chi possa definirsi PHOTOGRAPHER, mettetevi una mano sulla coscienza e chiedetevi per prima cosa se siete UOMINI o PEZZI DI MERDA (e a sto giro non uso l’espressione partenopea)… dopodiché approcciatevi in altro modo con le modelle e vedrete che l’appellativo PHOTOGRAPHER verrà da sè!

Se la fotografia in senso generale va a rotoli è per colpa di gente così e non di chi fa una foto bella o brutta, con la macchina reflex da millemila euro o con il cellulare… I problemi sono altri e alla base ci sono sempre l’educazione e il rispetto!

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

Mercoledì 15 ottobre Ettone a Torino

•23/09/2014 • Lascia un commento

ettone-bassa-ris_B

 

Dopo essermi ripreso (non ancora del tutto) da tre giorni di totale devastazione per via di un’influenza che si è presentata troppo presto (ma ormai le stagioni non ci sono più e quindi anche i virus si fanno i cazzi propri) eccomi nuovamente redivivo… per INVITARVI alla serata che il 15 OTTOBRE 2014 terrò a TORINO presso la sede dell’ASSOCIAZIONE FOTOSFERA in C.So FERRUCCI 65/A a partire dalle 21.00… durante la quale, a differenza della serata del 28 ottobre a Rivergaro (PC) dove parlerò in senso generico ed ironico di fotografia, presenterò i miei lavori vecchi e nuovi, parlerò dei miei concept in puro stile ETTONE con cenni alla post produzione, al prima e dopo e alle varie fonti d’ispirazione… Restando poi a disposizione per rispondere alle vostre domande. Un modo per stare in compagnia e conoscersi anche perché l’ingresso è gratuito!!!

Ulteriori info le trovate sul gruppo dell’ASSOCIAZIONE, sulla pagina FB dell’ASSOCIAZIONE o sul sito ufficiale dell’ASSOCIAZIONE, ma se volete potete scrivere anche qui un commento e vi risponderò volentieri.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!! Se siete nelle vicinanze fateci un salto! Anzi, due!

 

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

Come fare una bella foto… una serata spettacolare

•10/09/2014 • 2 commenti

locandina_ettone

Qualche mesetto fa, ridendo e scherzando con amici sull’argomento fotografia mi venne l’idea di realizzare una serata divertente ed ironica per spiegare a chi si vuole avvicinare alla fotografia, ma anche a chi c’è già dentro a vari livelli, cosa sia meglio fare, anzi pensare, per realizzare una BELLA FOTO.

Fin da subito non ebbi dubbi sugli esempi visivi da scegliere e sulla traccia da seguire, ma avevo bisogno di uno spunto in più per passare dall’idea alla pratica e abbattere quel muro di “pigrizia” che mi contraddistingue. Detto fatto! Mi scrisse Stefania del GRUPPO FOTOGRAFICO RI-FLEX di Rivergaro (PC), gruppo nel quale nel dicembre 2012 avevo fatto una presentazione dei miei lavori come Ettone e nel quale mi ero trovato in sintonia con gli iscritti, chiedendomi se avessi voglia di ritornare a fare una serata. Dal momento che non mi andava di ripresentare i miei lavori (molti li avevano già visti e quelli nuovi sono online), ho pensato fosse l’occasione buona per mettere in pratica la serata “TUTTO QUELLO CHE NON DOVRESTI SAPERE PER FARE BELLE FOTO“. Penso e ne sono convinto che in un periodo pregno di appuntamenti fotografici quali presentazioni, workshop (veri e farlocchi), lezioni (vere e farlocche), stage e guru di sto kazzo, sia il caso di sdrammatizzare trasmettendo un messaggio positivo perché il rischio di “odiare” (per colpa di altri) la fotografia, è sempre dietro l’angolo.

Quello del 28 ottobre sarà un lungo ragionamento condito da immagini ironiche ed esempi pratici al fine di trovare la chiave per scattare una “bella foto” scrollandosi di dosso le dicerie, i credo e le mode che tendono a render cieco anche il fotografo più esperto. Una serata aperta a tutti gli amanti della fotografia, anche a quelli che non sanno ancora di esserlo. Una serata aperta a coloro che hanno una macchina fotografica professionale superfiga e a coloro che invece scattano con la fotocamera del proprio smartphone.  Tutti, proprio tutti, possiamo fare delle ottime foto! Come?… Lo scoprirete!

La serata è a INGRESSO GRATUITO (fin quando c’è posto) ed è aperta a tutti, anche ai non iscritti al Gruppo Fotografico.

Inizio a ricordartelo, anche se ci passerà ancora un po’ di tempo. L’appuntamento è per martedì 28 OTTOBRE 2014 ore 21.00 presso la Biblioteca Civica di Rivergaro (PC), sede del Gruppo Fotografico Ri-flex. Non occorre portare niente, non ti insegnerò ad usare la macchina fotografica, per quello ci sono libretti di istruzioni, tutorial e libri… ti insegnerò a trovare la voglia di fare BELLE FOTO! O almeno ci proverò e se non ci riuscirò, sarà un modo per conoscerci di persona e passare una serata in compagnia!

 

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

From Ophelia to photographers

•08/09/2014 • Lascia un commento

Da un po’ di tempo la mia dolce metà mi ha proposto di fare uno scatto preraffaellita che riprendesse la tanto “citata” Ofelia (in inglese Ophelia) di Millais. Per dirla tutta ritengo che Ofelia stia alla fotografia fahion/artistica come una macro di un fiore sta alla fotografia naturalistica… o come la foto di un gattino sta alla bacheca di facebook… Insomma: è scontata! Pertanto nell’accontentare la mia dolce metà, ho portato l’acqua al mio mulino facendo un concept dark in chiaro stile Ettone lasciando il messaggio principale alla luce del sole… Diciamo meno “sofisticato” del solito. Non è un messaggio volutamente gridato, la mano sopra al vestito rosa si mimetizza facendo intravedere il “messaggio” solo in un secondo momento, ma ci siamo divertiti un sacco nell’immaginare la vera Ofelia incazzata come una bestia nel vedere che oggi millemila fotografi hanno attinto con “tantissima” originalità dall’opera che la ritrae (tra l’altro per permettere a Millais di dipingere il quadro si era presa una polmonite per via dell’acqua troppo fredda… Per fare un quadro ci vuole più tempo che una foto!) …

Per l’occasione mi sono spinto a far foto all’aperto, cosa che non amo molto quando scatto nel mio stile… Mi sono però divertito e ringrazio in ordine G.B. Sambuelli per avermi indicato una splendida location e Andrea Nasuti per avermi fatto da assistente, avermi imprestato i flash da esterno e aver fatto le riprese del video di backstage che puoi vedere qui sotto.

Ovviamente il grazie più grande va alla modella Saramiao per aver resistito a mollo nell’acqua gelida con professionalità (notate nel backstage che io ho il pile mentre lei è in costume…).

Ah… il bacio sulla bocca tra fotografo e modella non è consentito professionalmente parlando, ma quando si è innamorati sì!

BACKSTAGE

Schermata 2014-09-08 a 20.59.49

 

 Titolo: From Ophelia to photographers • Model:Saramiao • Shot: Ettone
© – All rights reserved

www.messaggisofisticati.com

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

Una volta…

•03/09/2014 • Lascia un commento

10398634_1108566600934_5174844_n

Prendendo spunto dall’idea di Diego che poi ha ripreso Cyberluke mi aggiungo anch’io a questa simpatica catena…

1) Una volta dopo una serata come “artista dance” in una discoteca svizzera dove ho fatto finta di suonare una tastiera con la presa della corrente staccata e il filo penzolante, un tizio mi si è avvicinato dicendomi che suonavo veramente bene… E pensare che in realtà non so nemmeno suonare la melodia del Mulino Bianco;

2) Una volta volevo andare a vivere al mare, ora vorrei prender casa a Cervinia. W la coerenza;

3) Una volta mi vestivo con i pantaloni XXL stile rapper americano, siccome quelli di marca costavano troppo, acquistavo alla STANDA pantaloni taglia 59 a 15.000 lire… Al tempo pesavo circa 55 kg così una commessa mi si avvicinò e mi impedì a tutti i costi di comprare i pantaloni prendendomi per pazzo. Me li lasciò acquistare solo il giorno dopo quando tornai vestito con dei pantaloni che potevano contenere due persone per gamba;

4) Una volta pensavo che gli adulti fossero tutti intelligenti, educati e pieni di buon senso… AH AH (e ho detto tutto);

5) Una volta facendo a gara di chi in un minuto riusciva a mangiare più coni gelato vuoti, solo cialda, a momenti morivo soffocato;

6) Una volta forse erano due, c’era una mucca, un asinello e un bue…

7) Una volta viaggiavo gratis sui treni perché mio papà faceva il ferroviere. A 25 anni, come da prassi, il tesserino mi fu tolto. Non ho più viaggiato su un treno;

8) Una volta durante un concerto di Lorenzo Jovanotti al Palasport di Genova, io e il mio amico eravamo gli unici che ballavano al suono di “Sei come la mia moto”;

9) Una volta all’università mi tirarono in testa dal primo piano un bidone della spazzatura pieno d’acqua ghiacciata. Mi piegai in due. Fui un ignaro precursore dell’ice-bucket;

10) Una volta pensavo che crescendo avrei fatto un lavoro creativo… Poi crescendo l’ho fatto… Uhm…

11) Una volta per farmi fare a tutti i costi una foto durante un contest di skate dal fotografo ufficiale della rivista italiana più famosa di quel tempo “XXX”, mi buttai da un muretto che sovrastava una rampa. Per fortuna la foto venne bene (vedi foto in alto), ma subito dopo mi piantai di faccia sul pavimento;

12) Una volta odiavo le camicie, ora sono la mia firma;

13) Una volta mi dicevano che assomigliavo a David della serie Beverly Hills 90210. Feci più di un anno di corse con la corriera con l’abbonamento che al posto della mia foto tessera aveva la figurina di David e nessuno se ne accorse;

14) Una volta disegnavo la copertina del giornalino del Liceo che si intitolava “Il Bernardo”… Ci disegnai una rosa con i petali che formavano “una bernarda” e nessuno se ne accorse;

15) Una volta vidi un cagnolino per strada, mi ci avvicinai per accarezzarlo e mi si attaccò al braccio. Da quel momento non è che temi i cani, diciamo che li stimo!

16) Una volta uscì a tarda notte da un bar del mio paese. Dopo pochi minuti crollò parte del soffitto. Ripenso ancora al culo che ho avuto;

17,5) Una volta ero superstizioso… oggi… nì;

18) Una volta il professore di latino disse ai miei genitori che era inutile mandarmi a ripetizione e che avrebbero solo risparmiato dei soldi. Da allora non andai più a ripetizione di latino ed ebbi 3– di media. Per la cronaca non venni mai bocciato;

19) Una volta sapevo disegnare bene a mano libera. Ora non so nemmeno scrivere il mio nome in modo leggibile e quando sbaglio cerco di fare cmd-Z;

20) Una volta ero più giovane… Mi devo rassegnare, è un dato di fatto!

 

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

Ettone visto da Lele Photography

•01/09/2014 • Lascia un commento

Solo qualche post più in basso (QUI) ho parlato di un bravo fotografo e talentuoso utilizzatore di Photoshop… più comunemente chiamato “photoshopparo“… Ieri durante uno splendido incontro con le nostre rispettive compagne e qualche scambio di idee, gli ho chiesto di improvvisare una caricatura, come solo lui sa fare, che rappresentasse ETTONE in modo ironico… Il risultato è questa foto-illustrazione che vi assicuro andrà presto a finire stampata sul muro di casa mia!

Un grazie di cuore a LELE PHOTOGRAPHY!

10358149_458354397640878_8389505410923781050_n

 

 

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

 

La leggerezza di Alessio Albi

•27/08/2014 • Lascia un commento

10575379_328394057341881_3873743417220820901_o

Quando sento parlare di foto profonde, ma allo stesso tempo leggere, mi viene in mente la fotografia di ALESSIO ALBI, un fotografo con base a Perugia che a mio avviso sa catturare gli attimi nel massimo della loro leggerezza… Con le sue foto si riescono a sentire anche i profumi, ad assaporare l’umidità o a percepire la brezza del vento. Sono foto che richiamano un nonsoché di poetico, d’infinito, di fiabesco…

Se volete iniziare a far belle foto che abbiano un’idea, una modella VESTITA e magari che possano essere scattate all’aria aperta, ecco: ISPIRATEVI A LUI! Avrete di che imparare e sfogliando il suo ricco portfolio su FLICKR rimarrete più volte stupiti dai suoi originali punti di vista, dalle sue inquadrature e dalla sua profondità di campo.

Anche se il suo stile non rientra molto nel mio ammetto che più di una volta osservando le sue opere mi son mangiato le unghie pensando a come sarebbe stato bello se l’avessi scattata io… L’invidia è una brutta bestia, lo so, ma quando si invidia una persona è perché quella persona tocca delle corde particolari che riescono a smuovere qualcosa in più della semplice “attenzione”.

PORTFOLIO UFFICIALE DI ALESSIO ALBI SU FLICKR QUI

PAGINA UFFICIALE DI ALESSIO ALBI SU FACEBOOK QUI

10515085_317457755102178_8567172414742565357_o

1800090_268744033306884_1192183642_oTutte le foto © Alessio Albi

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

 

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: