Cosa deve fare una modella per presentarsi a un fotografo

•09/12/2014 • 1 commento

Con il tempo ho potuto constatare che non tutte le aspiranti modelle sanno presentarsi in modo corretto a un fotografo pertanto in questa sezione (da tempo lasciata in sospeso) dedicata alle informazioni basilari sul rapporto MODELLA VS FOTOGRAFO e ai principali DIRITTI E DOVERI di entrambi (trovate tutti gli articoli vecchi QUI), ho deciso di tornare a scrivere qualche buon consiglio…

PREMESSA NUMERO UNO: questo post è dedicato principalmente a quella miriade di modelle che si avvicinano alla fotografia andando a bussare alle “porte virtuali” dei fotografi per chiedere loro un TF (cos’è un TF?) NON finalizzato a ottenere un vero e proprio book che permetta loro di entrare in un’Agenzia (con la A maiuscola) o di diventare vere professioniste nel settore. Diciamo che per lo più è rivolto a coloro che si avvicinano alla fotografia per passione o per divertimento (a volte anche per arrotondare).

PREMESSA NUMERO DUE: preciso che per diventare VERE MODELLE PROFESSIONISTE servono età, misure, voglia, bellezza naturale, etc… che purtroppo il 99% di voi non ha, così come io non potrò mai diventare un cestista di basket perché iddio non mi ha creato alto più di un metro e settantotto. Per entrare nel fantastico mondo della moda occorre presentarsi alle Agenzie (quelle con la A maiuscola, l’ho già detto?) che di fatto faranno tutto loro, ma il più delle volte vi fotograferanno sulla rampa delle scale con un iPad e vi schederanno… Non cascate nel classico tranello delle FINTE AGENZIE che vi promettono le stelle e poi vi rubano fino all’ultimo risparmio! Le vere Agenzie (quelle con la A maiuscola) sono poche e se vi scartano un motivo ci sarà… E non è perché ce l’hanno con voi!

DETTO QUESTO: se sei una modella alta, bassa, magra, grassa, bionda, mora, giovane o vecchia (che brutti aggettivi che ho usato), nulla ti vieta di proporti a quei fotografi che ti hanno colpito con il loro stile e chissà, magari azzardare una collaborazione. A volte anche una particolarità o un difetto può catturare l’estro creativo di un fotografo e quando si parla di arte e non di fashion, non esistono limiti fisici per essere accettate.

PRIMA DI PROPORTI, ti consiglio di visitare per bene il portfolio ufficiale del fotografo. Nel mio caso trovo tristissimo quando una modella si propone per scattare e si intuisce subito che l’ha fatto dopo aver visto un solo scatto su facebook (una volta è capitato che quello scatto non fosse mio, grrrr).

CONTATTALO IN PRIVATO. I fotografi odiano le stalker (da non confondere con le sneakers, sono un’altra cosa), quindi evita messaggi che reputi possano essere simpatici, ma che in realtà suonano come “Ce l’ho solo io”, “Guarda come sono alternativa”, “Come me nessuno mai”, etc… Presentati in modo chiaro, semplice, educato e diretto. Scrivi dove abiti, quanti anni hai e dai qualche informazione su di te.

ALLEGA QUALCHE FOTO. Ecco, chiariamo una cosa: se contattate un fotografo tramite la pagina facebook e lo fate con il vostro profilo privato blindato agli occhi dei “non amici”, risulterà difficile al fotografo andare a vedere chi siete e come siete. Se avete un sito ufficiale con un portfolio linkateglielo, ma sappiate che normalmente più il fotografo è conosciuto, meno tempo avrà da dedicarvi, pertanto la cosa migliore è senza ombra di dubbio scegliere 4 scatti (non 40 o 400, ho detto QUATTRO), 2 naturali e 2 creativi, così da fargli capire in modo chiaro come siete e come vi atteggiate a livello creativo. Se inviate foto con la faccia spalmata dall’effetto blur o dal pennello clone per levigare la pelle il messaggio che trasmetterete sarà: “Faccio schifo”… Meglio una pelle imperfetta, ma vera, che un “Potevamo stupirvi con effetti speciali” (potevamo appunto).

NON ASSILLATE. Come dicevo il fotografo non ama le stalker, se non vi risponde subito non assillatelo, non continuate a “rompere” perché l’effetto sarà pressoché devastante! Se passa un anno e non vi ha risposto allora siete libere di scrivergli nuovamente a meno che non siate voi a evitare di farlo considerata la sua maleducazione. Domandare è lecito e rispondere è cortesia.

NON PARTITE IN QUARTA CON PROPOSTE CREATIVE. Il fotografo è il creativo, colui che scatta, che dirige e che crea. Se siete modelle creative, con vostre idee, buon per voi, ma fatevi fotografare da un amico o fatevi le foto da sole. Se vi proponete ad un fotografo con un minimo di stile e background professionale difficilmente rimarrà stupito dalle vostre idee, perché avrà le sue… anzi… penserà vogliate fare il passo più lungo della gamba.

ECCO… Se terrete bene in mente queste piccole regoline avrete sicuramente più probabilità di essere ricontattate da un fotografo che vi piace, fosse anche solo per un test… In tutti gli altri casi, BUONA FORTUNA!

———————————————

 www.messaggisofisticati.com

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

 TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

facebook_messaggisofisticati copy

se qui sotto compare una pubblicità non ce l’ho messa io!

Shit and Die a Torino, Think and Tie qui

•02/12/2014 • Lascia un commento

Shit-and-Die

In questi giorni e fino all’11 gennaio a Palazzo Cavour, Torino è in corso la mostra evento “SHIT AND DIE” curata dal mitico Maurizio Cattelan (non è quello che presenta X-Factor) e dalle giovani curatrici Myriam Ben Salah e Marta Papini.

Dato che stimo e seguo molto il maestro Cattelan non ho potuto che pensare a questa mostra durante il mio ultimo shooting con Elena Fortina intitolando il concept “THINK AND TIE”

Se capitate a Torino fateci un salto, ne vale la pena! Info: www.artissima.it

E poi Cattelan è Cattelan: un mito, un Artista dalle idee GENIALI… e soprattutto non è quello che presenta X-Factor (l’ho già detto?). Comunque stimo anche Alessandro Cattelan, quello che presenta X-Factor. Come non potrei visto che è nato e cresciuto in provincia di Alessandria?

 Titolo: Think and tie • Model: Elena Fortina • Shot: Ettone © – All rights reserved

www.messaggisofisticati.com

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

W Nara Camicie

•28/11/2014 • 2 commenti

www.messaggisofisticati.com© ph. Ettone – modella Vera Raider

Per questo post faccio una piccola premessa: dato che al di là dello stile, una delle firme stilistico-artistiche che contraddistingue i miei concept è la donna che indossa una camicia, è logico e corretto pensare che ne acquisti parecchie e che sia solito seguire tutte le aziende produttrici di questo capo d’abbigliamento con una certa attenzione. Allo stesso tempo, quando non uso capi vintage e che magari hanno marche di aziende ormai sparite dal mercato, mi piace citare l’azienda produttrice, a volte addirittura contattarla tramite i social ufficiali o l’email del sito, nella speranza di un cenno, di una critica, di un complimento.

L’anno scorso scrissi su questo blog un post alquanto critico verso il comportamento di alcune aziende italiane che ho riscontrato essere meno avvezze a dare anche solo un cenno di risposta. Avevo fatto NOTARE, ovviamente senza far nomi, che la totalità delle GRANDI AZIENDE internazionali da me contattate mi aveva sempre degnato di un cenno, spesso di un semplice “Thanks for your picture” per nulla originale e probabilmente frutto di un brutale copia e incolla, ma che mi aveva fatto sentire “vivo” e soprattutto mi aveva fatto vedere quell’azienda con un occhio positivo. “Quell’azienda tiene ai suoi ai suoi CLIENTI”, avevo pensato.

Dalle aziende italiane contattate fino a quel momento non avevo MAI avuto risposta inziando non solo a pensar male del loro modo di fare marketing, ma rattristandomi parecchio per il menefreghismo dimostrato nei confronti dei loro “ipotetici” clienti.

Un bel giorno però utilizzando una camicia BLU di NARA CAMICIE e segnalando il mio scatto (qui sotto) tramite la loro pagina facebook ufficiale, ebbi non solo una risposta alquanto elaborata e quindi frutto di un interessamento diretto da parte della loro sezione marketing, ma condivisero addirittura l’immagine sulla loro pagina con tanto di crediti fotografici…

Capite che un gesto del genere, per quanto andasse inaspettatamente oltre il mio “traguardo” di avere una semplice risposta, mi riempì di gioia facendomi nuovamente ben sperare nel made in Italy e nel rapporto produttore/consumatore.

Care aziende: prendete esempio da NARA CAMICIE e dal loro ufficio marketing… Svegliatevi! Se volete fare i fighi e apparire sui social, dotatevi di personale interno o di agenzie pubblicitarie che siano in grado di rispondere ai clienti o ai semplici “followers” (per dirla in versione 2.0), di far sentire la vostra presenza e di non farvi apparire DISTACCATI… A volte il passaparola è il miglior veicolo pubblicitario e per metterlo in moto non servono grandi investimenti.

ANCORA GRAZIE a NARA CAMICIE e a tutto lo STAFF!

VISITA LA PAGINA UFFICIALE SU FACEBOOK DI NARA CAMICIE: QUI

O IL SITO UFFICIALE: QUI

www.messaggisofisticati.com

© ph. Ettone – modella Saramiao

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

Valpelline – 15 novembre 2014 – GRAZIEEEEEE

•16/11/2014 • 6 commenti

wwww© foto di Vincenzo Garofalo

Eccoci qui… rientrati dalla Valle d’Aosta con un sacco pieno di ricordi positivi e che, se mi soffermo a pensarci, mi fanno ancora venire il “magone” per quanto sono belli.

Dico sempre che per me non è facile descrivere le emozioni che provo durante le serate che faccio nei vari gruppi fotografici sparsi per il nord Italia anche perché non vorrei sembrare da un lato troppo “lecchino” e dall’altro ingiusto nei confronti di un gruppo piuttosto che di un altro. Tutti i gruppi e tutte le persone che ho incontrato mi hanno sempre dimostrato un enorme AFFETTO e non posso far altro che ringraziarli dal profondo del CUORE!

Quella di ieri sera è stata una nuova puntata, la seconda per essere precisi, della serata intitolata TUTTO QUELLO CHE NON DOVRESTI SAPERE PER FARE UNA BELLA FOTO (particolari sul contenuto di questo monologo ragionato li trovate QUI) che si è tenuta a VALPELLINE (AO) nella sede del CIRCOLO “EVASIONI FOTOGRAFICHE”.

Le avverse condizioni meteo, che mi hanno visto partire da Alessandria con alcune strade già allagate e la pioggia che ha continuato a cadere per tutto il percorso fino ad Aosta non promettevano di certo una grande affluenza di pubblico e persino gli organizzatori erano titubanti a tal punto che ero pronto a fare una serata per pochi intimi, ma quando verso alle 21.00 abbiamo visto arrivare una cinquantina di persone (alcuni arrivati da Ivrea e da più lontano ancora), vi posso assicurare che l’adrenalina e la felicità sono salite a mille… e alla fine della serata ero ancora “carichissimo”…

UN GRAZIE di CUORE va a tutti, proprio tutti, gli intervenuti per la loro temerarietà e per la dimostrazione d’affetto… in particolare voglio ringraziare il Presidente del Circolo EVASIONI FOTOGRAFICHE, il fotografo e amico Vincenzo Garofalo, Sara e Serena che con i suoi spritz precedenti alla serata ci ha dato la carica per arrivare belli sciolti.

Se vi siete incuriositi vi dico già che ci sarà una nuova serata “TUTTO QUELLO CHE NON DOVRESTI SAPERE PER FARE BELLE FOTO il 21 gennaio (mercoledì) alle ore 19.30 presso LE MUSE ACCONCIATORI di Via Migliara 51 ad Alessandria. Anche in quel caso vi aspetto numerosi!

wwww2

10358863_10202902530154221_2969501592180100814_n

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

The Cloud Project – Lele Photography vs Ettone

•04/11/2014 • Lascia un commento

Era il 2012 quando iniziò il progetto chiamato “THE CLOUD PROJECT”

Chi non sapesse di cosa si tratta e si fosse perso le puntate precedenti, potrà trovare i SETTE capitoli a questo link QUI oppure cliccare alla voce “THE CLOUD PROJECT” nella colonna di destra nella sezione CATEGORIE.

Per chi non avesse voglia di andare a dare un’occhiata, faccio un breve riassunto del progetto. Il “THE CLOUD PROJECT” è nato come esperimento di condivisione artistica. Una sera, io e la Cunene, stanchi di sistemare le nostre foto, ci siamo detti che sarebbe stato divertente poter sistemare l’uno uno scatto realizzato dall’altro in modo da poter confrontare sia lo stile di chi ha scattato e diretto il set, sia lo stile di chi ha eseguito la post produzione. Va sottolineato che il progetto non è mai nato come una sfida, ma come una semplice analisi, una constatazione, un divertimento atto a dimostrare quanto, a nostro avviso, si colgano le differenze tra chi scatta e chi post produce…

Il progetto ebbe inizio con uno scambio tra me e la Cunene per poi allargarsi nelle puntate successive a fotografi e artisti come Dennis Ziliotto, Cyberluke, Imperfect Fleur, Jukio Luca Motta, Christian Melfa, Claudio Cavallin e ad altri che avrebbero voluto partecipare se non fosse che ad un certo punto ci siamo presi tutti quanti un periodo di pausa… Anche perché il massimo è stato una fantastica condivisione a 4 che ha obbligato ogni singolo partecipante ad elaborare le 3 immagini fornite dagli altri e la cosa è stata particolarmente impegnativa…

…Ma il tempo passa e così a distanza di un anno e con il dovuto riposo, mi sembra giusto riprendere il progetto aprendo un nuovo capitolo che vede uno scambio tra me (Ettone) e Lele Photography!

Ps, ho spudoratamente copiato e modificato il testo scritto negli scorsi post legati a questo progetto, ma il discorso di base è sempre lo stesso… Più che altro continuo a trovare AFFASCINANTE vedere le proprie foto elaborate da altri artisti di grande stile ed elaborare le foto degli altri… Anche perché chi bazzica nel mondo dell’arte e della fotografia sa quanto un fotografo/artista tenga ai propri file e difficilmente li conceda ad altri… ;)

—————————————————————–

I PARTECIPANTI E I LORO SITI:

Lele PhotographyFACEBOOKYOUTUBEBEHANCE
Ettone: SITO UFFICIALEFACEBOOK

MODELLE: Danielle Fiore e Nixxole Sanatorium

—————————————————————–

Tutti i diritti delle opere sono riservati – Vietata la riproduzione e la diffusione senza il permesso dell’autore.

www.messaggisofisticati.com

Photo e Post produzione: Lele Photography

www.messaggisofisticati.com

Photo: Lele Photogrtaphy – Post Produzione: Ettone

www.messaggisofisticati.com

Photo: Ettone – Post Produzione: Lele Photography

www.messaggisofisticati.com

Photo and Post Produzione: Ettone

—————————————————————–

facebook_messaggisofisticati copy

 www.messaggisofisticati.com

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

No darkness

•02/11/2014 • Lascia un commento

miaooo_01

Considerato il fatto che in questo periodo sto tenendo serate nelle quali spiego ai fotografi o aspiranti tali che l’importante è “provare, provare, provare, provare, provare” (cit. Amanda Sandrelli da “Non ci resta che piangere”) e non fossilizzarsi su uno stile, su un soggetto, su un “maestro”, etc… eccomi qui a predicare bene e anche a razzolare bene

Quello che vedete qui sopra è uno scatto realizzato in uno di quei giorni di sole autunnale che tanto mi piacciono… I colori dell’autunno sono fantastici se poi avete la fortuna di vivere in campagna o in collina avrete modo di ammirarli in tutta la loro splendezza… Abbiamo fatto una passeggiata sperimentando scatti che si scostano dal mio standar dark sia per quel che riguarda l’ambientazione che ovviamente per la post produzione che a dire il vero in questo scatto non c’è.  È Photoshop free, ovvero ZERO post prodotto… Mi piace molto anche perché abbiamo azzeccato i colori dell’abbigliamento con quelli circostanti…

MODELLA SARAMIAO!!!

facebook_messaggisofisticati copy

ALL RIGHTS OF THE PICTURES IN THIS PAGE ARE RESERVED – Don’t copy or publish anywhere without the written permission of the photographer.

TUTTI I DIRITTI DELLE IMMAGINI PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO RISERVATI – Non pubblicare o usare queste foto da nessuna parte senza il permesso scritto dal fotografo.

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

Federica Moro

•01/11/2014 • Lascia un commento

federica-moro

Nel 2011 (QUI) e nel 2012 poi (QUI), segnalai, elencai, …ai (ti sei fatto male?), su questo blog una serie di figure femminili prese per lo più dal mondo dello spettacolo che mi piacerebbe fotografare così, giusto per far sapere a loro che se un giorno volessero gettarsi nelle grinfie dell’ETTONE STYLE troverebbero da parte mia totale collaborazione.

Ovviamente nessuna delle figure femminili citate si è fatta viva, non potrei pensare diversamente, chi mai scriverebbe ad un fotografo sconosciuto? E poi diciamocela tutta: molte di queste personalità sono in voga in questo momento pertanto avranno fotografi famosi in fila per scattare con loro e manager che guideranno le loro scelte (non solo artistiche). Ma in un’epoca in cui anche Obama o il Presidente del Consiglio danno una sbirciatina su google scrivendo come chiave di ricerca il proprio nome, mi piace pensare che prima o poi qualcosa di bello possa accadere e che una di queste figure capiti da queste parti e ci faccia un pensierino… Pertanto continuo a “gettare messaggi in bottiglia” nell’oceano virtuale del web restando seduto sulla spiaggia in attesa di vedere spuntare una sagoma all’orizzonte.

college_federica_moro_castellano_e_pipolo_007_jpg_xpbe

Quest’oggi non voglio fare un elenco di più figure femminili, ma mi limiterò a indicarne soltanto una: modella, attrice, presentatrice  e mitica MISS ITALIA che trovo essere una delle poche vere rappresentanti della BELLEZZA ITALIANA. La seguo da sempre, fin da quando in COLLEGE o YUPPIES avrei voluto flirtare con lei (ammettiamolo, chi di voi maschietti non l’ha desiderato?), per poi seguirla nelle sue apparizioni televisive fino alla sua “sparizione” dal grande schermo. Ho letto su WIKI che conduce un programma su SKY, ma a dire il vero non lo seguo… Chissà, magari farà anche lei una ricerca e troverà questo post…

hqdefault

Bene, cara (che poi cara cosa vuol dire… mica ci conosciamo…) FEDERICA MORO, se mai un giorno vorrai posare per me e vederti ritratta in stile ETTONE fatti avanti in privato…  Ovviamente se qualcuno pensasse scherzosamente di scrivermi in privato fingendosi FEDERICA sappia che non mi fiderò del primo messaggio (e forse nemmeno del secondo). Grazie.

1982--federica-moro1

facebook_messaggisofisticati copy

PS, SE QUI SOTTO APPARE UNA PUBBLICITA’ SAPPI CHE NON L’HO MESSA IO…

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: